0 00 2 min 2 mesi 138
L’obiettivo è assicurare allo studente un insieme di conoscenze necessarie al mediatore linguistico, al traduttore e all’interprete nei settori pubblici e privati

La Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “Villaggio dei Ragazzi” nasce nel 1989 come Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori grazie all’intuizione di don Salvatore d’Angelo. Il sacerdote e fondatore dell’ente Maddalonese, intravide nell’insegnamento delle lingue straniere uno strumento concreto per gli studenti per entrare in contatto con il resto del mondo. La Scuola Superiore Interpreti e Traduttori è oggi abilitata ad attivare corsi di studi di durata triennale. Ma anche a rilasciare, inoltre, il Diploma di Laurea in Mediazione Linguistica.

L’obiettivo è di assicurare allo studente una rigorosa formazione e un insieme di conoscenze orientate alle competenze professionali richieste al mediatore linguistico, al traduttore e all’interprete nei settori pubblici e privati. Questo attraverso una didattica attiva, momenti di confronto culturale, testimonianze dal mondo del lavoro e esperienze di studio e tirocinio in aziende. I punti di forza? Anzitutto i corsi in lingua inglese, francese, tedesco spagnolo, russo, arabo e cinese. Ma anche i laboratori linguistici di informatici e la sala per la traduzione simultanea consecutiva. Infine professori e ricercatori di grande esperienza.

«La S.S.M.L Villaggio dei Ragazzi, avvalendosi di docenti esperti nel settore della traduzione e dell’interpretariato, è in grado di offrire una formazione linguistica altamente specializzata e professionale, ottenendo in tal modo un rapido inserimento dei propri studenti nel mondo delle professioni», ha dichiarato Felicio De Luca, Commissario straordinario dell’Ente.