0 00 4 min 1 mese 301
Mancata manutenzione del terreno di gioco, oggi il campo è impraticabile: il match di coppa Italia della Maddalonese si disputerà al “Comunale” di Vitulazio

Dove giocherà la Maddalonese il prossimo campionato di Eccellenza è la domanda che si stanno ponendo i tifosi e gli appassionati del club granata. Perché a pochi giorni dall’inizio della stagione, lo storico campo “Cappuccini” non è in grado di ospitare la gare interne dei calatini. Cosa che sta spingendo il presidente Maurizio Verdicchio a cercare ospitalità per i match dei suoi giocatori, comprese le partita di Coppa Italia di Eccellenza.

Tutta colpa del manto erboso, o meglio della sua mancata manutenzione. Fiore all’occhiello della scorsa stagione, fortemente voluto da Verdicchio anche a fronte di un importante investimento, oggi il campo è impraticabile. Dall’ultima gara della Maddalonese disputata lo scorso aprile, non c’è stata praticamente cura. Il risultato è il totale inutilizzo, senza dimenticare la situazione in cui versano da anni spogliatoi e tribune.

Mentre l’amministrazione comunale è concentrata sulla realizzazione del nuovo stadio che sorgerà nella zona del Palazzetto – ma che vedrà la luce non prima del 2023 -, la proprietà granata pensa ad un nuovo investimento. A patto però di ricevere in cambio un’esclusiva sull’impianto. Una strada che al momento sembra impraticabile. Nel frattempo c’è da pensare alla stagione che sta per iniziare: il 31 agosto infatti, i calatini giocheranno in casa contro l’Albanova in Coppa Italia. La Maddalonese dovrebbe disputare il match al “Comunale” di Vitulazio, cosa che però non potrà avvenire per le gare di campionato. L’impianto infatti vedrà già lo svolgimento delle gare dei vitulatini e del suo settore giovanile.

Probabile dunque che patron Verdicchio chieda al comitato regionale di disputare la prima gara di campionato – al via il 3/4 settembre – in trasferta. Intanto alle 18 di questo pomeriggio sarà stilato il calendario al Grand Hotel Vanvitelli di Caserta. C’è tempo dunque fino al 10/11 settembre per trovare una soluzione.

STADIO MADDALONESE, LO SFOGO DEI TIFOSI

Non tarda ad arrivare lo sfogo dei tifosi della Maddalonese. “Alla vigilia della nuova stagione calcistica, con profondo rammarico e tristezza, annunciamo che in caso di assenza di un impianto di gioco casalingo, gli ULTRAS MADDALONI non seguiranno e sosterranno la squadra in altra destinazione. Chi conosce la nostra storia sa bene dei mille sacrifici affrontati per essere sempre presenti ad ogni match. Anche nelle situazioni più difficili ed agevoli il nostro drappo non è mai mancato sugli spalti. Senza un casa ufficiale e con un balletto di ipotesi poco professionale e a tratti sconfortante, questa stagione calcistica si svolgerà senza il gruppo storico del tifo.

Non vogliamo entrare nei particolari, non vogliamo accusare nessuno, non vogliamo fare politica ma, è assolutamente vergognoso e scandaloso che la MADDALONESE CALCIO, 103 di storia, debba elemosinare un rettangolo di gioco dove disputare le gare del massimo torneo calcistico regionale. Mai come questo caso vale la pena esclamare: MERITIAMO DI PIÙ”.