0 00 3 min 2 mesi 159
Giuseppe Morgillo, presidente di ABC: “Rousseau piattaforma ammirata nel mondo, la nostra associazione si ispira ai suoi valori

Sabato 8 ottobre presso l’Istituto Salesiano di Caserta l’Associazione in Movimento ABC dà appuntamento per la prima volta a Caserta a un evento inedito, in collaborazione con il Comitato Sviluppo e Territorio e Polity Design, rappresentati rispettivamente da Giuseppe Diana e Monica Ippolito.

«ABC nasce nel gennaio 2021, da un gruppo di cittadini di Maddaloni che hanno deciso di riunirsi per migliorare molteplici aspetti di vita della nostra città e trasmettendo il senso di comunità anche attraverso la partecipazione” scrive l’ente presieduto da Giuseppe Morgillo. “L’unione delle sinergie degli attivisti con altre associazioni o altri enti, rimane per l’associazione la priorità in ogni singola azione. Domani abbiamo l’onore di ospitare Enrica Sabatini, l’autrice del libro “Lady Rousseau”. Un libro che mette in evidenza tra tanti temi il fondamentale contributo degli attivisti e la partecipazione».

Enrica Sabatini nel 2016 si colloca tra i migliori 7 amministratori locali nella classifica stilata dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, a conclusione del prestigioso corso ForSAM 2016. Da sempre collabora come responsabile ricerca e sviluppo della piattaforma Rousseau, l’architettura digitale della partecipazione premiata nel 2021 con il Digital Democracy Impact Award. L’autrice del libro ha poi raccontato il progetto Rousseau in diverse università e centri di ricerca in Brasile, Portogallo, Finlandia e Belgio.

«Abbiamo invitato la Sabatini dal momento Rousseau è una piattaforma ammirata nel mondo», spiega Morgillo. «Nasce su progetto e idea di Gianroberto Casaleggio come strumento per favorire la partecipazione dal basso, del cittadino, nelle decisioni importanti del vivere civile. ABC si ispira a questi valori, punta sulla partecipazione. Tutte le nostre iniziative, seppur diverse tra loro – poiché trattano diverse tematiche – cercano di mandare un messaggio ai cittadini: quello di voler bene alla propria città. In primis attraverso la partecipazione, sentendosi parte di una comunità, rendendo la propria città un posto migliore».