0 00 2 min 6 anni 86
20161116_171540 20161116_171530
E siamo a tre. Ancora un crollo da un palazzo abbandonato, umo dei tanti che appartengono al patrimonio immobiliare lasciato marcire senza manutenzione nel centro storico e non solo. Stamattina, sono venuti giù calcinacci e intonaco dall’ex palazzo Forgillo in via Santacroce. Le macerie hanno invaso il vicoletto laterale il grosso stabile. Sul posto, i vigili urbani hanno transennato l’area di caduta e imposto una vistosissima segnaletica. E’ scattata l’ennesima ordinanza del commissario straordinario che impone l'”urgente mesa in sicurezza”. Ma il personale dell’Ufficio tecnico guarda in prospettiva. L’enorme stabile presenta vistosi segni di mancata manutenzione. Ec è la prospettiva, cioè il futuro prossimo, che preoccupa. E pure molto. Non solo siamo la trezo caso in cinque giorni. Ma da una rapida analisi degli stabili abbandonati nel centro storico si prevede che in futuro, in assenza di un piano di recupero reale e non virtuale e di una riqualificazione del patrimonio edilizio, gran parte del centro urbano sarà interdetto. E’ quello che già è accaduto in via Alturi: strada ormai trasformata in un ammasso di ruderi, cancellata dallo stadario e resa inaccessibile.