00 6 min 2 settimane
Dopo le due semifinali, definito il quadro delle Nazioni finaliste. Fuori Polonia ed Australia, passano Slovenia e Lituania. La Mango applauditissima da pubblico e critica

Davvero tutto pronto per finale dell’EuroVision Song Contest 2024 in Malmo! Oltre a Svezia, Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna accedono all’ultimo atto: Serbia, Portogallo, Slovenia, Ucraina, Lituania, Finlandia, Cipro, Croazia, Irlanda, Lussemburgo, Lettonia, Austria, Olanda, Norvegia, Israele, Grecia, Estonia, Svizzera, Georgia, Armenia.

Un bellissimo show, con le due presentatrici Malin Akerman e Petra Mede, brave e con la giusta dose di umorismo. Infatti, una delle prime battute è stata quella riservata alle sei Nazioni già qualificate che si sarebbero esibite in semifinale sebbene fuori gara. Proprio su questo la Akerman ha esordito: “Eh sì, siamo riusciti a trovare un modo per allungare lo show!” e giù risate di tutta l’arena. Magari per un italiano cresciuto a pane e Sanremo ha fatto meno ridere, visto che i tempi dell’EuroVision Song Contest sono come bere un bicchiere d’acqua. La Akerman ha anche ricordato, proprio in un momento di umorismo, il suo ex marito italiano, il musicista napoletano Roberto Zincone. La Akerman parla un discreto italiano come ha dimostrato proprio durante la seconda semifinale.

Il palco dell’EuroVision: un qualcosa di immenso, una grandissima croce al centro dell’Arena con degli enormi cubi sul soffitto semimoventi e un immenso megaschermo alle spalle dell’artista e tutti questi elementi interattivi. L’EBU, che produce l’EuroVision, qualche tempo fa aveva annunciato che avrebbe tagliato i costi e non sembra che lo abbiano fatto in materia di scenografia. Palco forse un po’ troppo immenso che qualche artista non è infatti riuscito a sfruttarlo al meglio.Nella prima semifinale sicuramente da ricordare l’esibizione del Re dell’Eurovision, Johnny Logan, che ha vinto per ben due volte da cantante e una da autore, esibirsi sulla canzone di Euphoria vincitrice nel 2023 dalla regina Loreen.

Bellissimo ed immenso il palco anche se molti artisti si sono trovati in difficoltà. Sabato sera la finalissima con diretta su RaiUno e RaiPlay con il commento di Gabriele Corsi e Mara Maionchi

Passiamo al Contest vero e proprio. Tutti gli artisti si sono esibiti al massimo ed è stato davvero tutto molto piacevole e divertente con belle canzoni. Nella prima semifinale vi è stata la sorpresa della eliminazione della Polonia e la qualificazione della Slovenia. In questo caso l’esibizione è stata fondamentale. La Polonia si presentava con un 84% di possibilità di qualificazione! Un dato enorme, ma purtroppo la delegazione polacca, invece di concentrarsi sulla voce dolcissima di Luna, ha voluto esagerare con elementi che, invece di aiutare la cantante, l’hanno messa in difficoltà con troppe distrazioni per il pubblico. Troppe cose e troppo confuse. La Slovenia, con 34% di chance, con Raiven ha presentato un balletto che era funzionale alla canzone. Una esibizione erotica, ma non volgare, che ha esaltato le doti canore della slovena, che tra l’altro può contare su una voce potente.

In verità i bookmakers hanno toppato ancora. Davano dentro l’Australia e fuori la Serbia sebbene divise solo da due punti percentuali, ma in questo caso la voce di Teya Dora magnifica ha fatto la differenza su alcuni errori degli Electric Fields. Passa anche l’Irlanda con l’esibizione molto particolare di Bambie Thug, ed era dal 2018 che non succedeva. Da segnalare, ancora nella prima semifinale, le straordinarie esibizioni di Baby Lasagna per la Croazia e Aylona Ayolona e Jerry Heil per l’Ucraina che sono davvero dei candidati reali per la vittoria. Con il primo a nostro più favorito che sulle seconde.

Nella seconda semifinale, altra grossissima sorpresa. Fuori il Belgio. Noi in verità ce lo aspettavamo. La canzone di Mustii non è assolutamente male, ma la sua performance ha lasciato un po’ a desiderare fin dai pre-party. Vedevamo in salita San Marino con i Megara ma purtroppo, durante l’esibizione, la cantante Kenzi Loevett è apparsa molto sottotono. Neanche cambiare l’ultimo ritornello dallo spagnolo all’italiano ha aiutato il gruppo.

La grande sorpresa è stata la Lituania. Per tutti ma non per noi. Hollow di Dons era tra le 10 nostre canzoni preferite di quest’anno e quindi siamo felicissimi di vederlo in finale. I bookmakers in questo caso sono andati nel pallone. La Lettonia aveva solo il 15% di possibilità mentre il Belgio il 70%. Anche in questo caso, abbiamo una nazione che non si vedeva in finale da ben 7 anni: Georgia.

La seconda semifinale ci ha raccontato anche che Angelina Mango è prontissima! Un’esibizione energica, il coordinamento con le ballerine attorno e il gestire l’enorme palco non le hanno tolto quella spontaneità che è la sua carta migliore. La Mango per noi è tra i possibili vincitori così come Svizzera e Olanda. Una piccola curiosità: il mondo ha avuto modo anche di vedere attraverso le postcards che introducono i cantanti in gara, anche la Basilicata e le sue bellezze

Sabato sera, diretta su RaiUno e Raiplay con il commento di Gabriele Corsi e Mara Maionchi, scopriremo vincitore e in quale nazione si andrà il prossimo anno: sarà Zagabria, sarà Amsterdam, oppure Ginevra? Noi speriamo sia Roma!

Alfredo Ferrara